username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Fumi

Confuso.
Vedersi come in una foresta
intrecciata,
proiettato fra arbusti
ove il sole non osa
intromettersi.

Nei suoni distorti,
nell'aria sfinita
mi sento confuso.
Tappeti roventi
sotto le scarpe
sono le parole
che sento fra i venti.

Confuso
di nuovo
tra fiumi di cenere
e fumi.

Sembro pazzo
non respiro
tra i fumi dove vivo.
Mi annebbiano i pensieri
come un bicchier di vino.

 

0
3 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 03/01/2014 21:50
    Attento osservatore di una quotidianità che ammala... MIRABILE COSTRUTTO...
  • AlfaCentauri il 03/01/2014 13:23
    ... non è poi tanto surreale quando nella stessa vita ci si ritrova, a tratti, in situazioni così; tant'è che ci pare di vivere un incubo che ci toglie il respiro.

3 commenti:

  • Alessandro il 03/01/2014 21:06
    Versi corti come respiri affannosi di chi vaga alla cieca, intrappolato in una cortina di fumo.
  • Anonimo il 03/01/2014 17:27
    siamo talmente abituati a non respirare... o meglio a respirare veleni che la nostra nostra mente si confonde... bei versi ben scritti bravo
  • nicoletta spina il 03/01/2014 14:27
    Hai reso molto bene l'idea con semplici parole e intenso sentire... manca il respiro e la confusione alberga nella mente.
    Bravo!