username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Come cucciolo...

Come cucciolo,
cucciolo di pinguino,
accoccolato ai tuoi piedi,
vivo del tuo calore!
Come cucciolo,
cucciolo d'uomo,
raccolto nel tuo grembo,
vivo del tuo amore!

Come cucciolo,
cucciolo di pinguino,
mi uccidono a bastonate,
così, per sport!
Come cucciolo,
cucciolo d'uomo,
mi uccidono con un cucchiaio,
perchè gli do fastidio!

C'è nessuno lassù,
là fuori, da qualche parte,
che voglia difendere,
difendere i cuccioli?

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 23/11/2013 01:40
    Molto apprezzata... complimenti.

16 commenti:

  • bruna lanza il 14/03/2013 07:53
    Difficile tema il tuo, credo che nessuno possa decidere oltre la madre ma non certo perchè sia superiore ad ogni argomentazione, semplicemente perchè è un discorso a due, spero solo che le decisioni non siano un semplice discorso egoistico ma che nascano dalle opportunità. certe volte non basta l'amore per poter decidere
  • Anonimo il 24/07/2009 15:13
    Visti i commenti, e le diversità di pensiero, a volte diametralmente opposte, è un tema, il cui percorso e soluzione è irta di ostacoli, e forse infinita.
    Il bivio, quando praticare, se praticarlo l'aborto e perchè?
    Pericolo di vita per la madre? Chi dei due far sopravvivere. Mio padre scelse, voglio entrambi ma se non fosse possibile, scelgo la madre. Io sono qui!
    Problema del feto? Questo, secondo me è il dilemma maggiore, le domande a cui è difficile dare risposta. Sarò all'altezza, avrò la forza, la capacità, la volontà, l'aiuto.
    A questo punto, a volte la sola volontà, capacità e forza non bastano, occorre l'aiuto della società intera, dello Stato. Quando mancano questi elementi, è facile cadere nel baratro delle decisioni che un giorno ci faranno chiedere... se, può darsi... ma allora sarà troppo tardi e "vivremo" con i nostri ma ed i nostri se!
    Non affronto neanche le altre motivazioni "futili" che possano portare ad un gesto estremo, non le concepisco. Credo nella vita, sempre! Nella protezione dei cuccioli e di quanto potranno donarci, nella gioia e nel dolore.
    A me è piaciuta!
  • enrico ziohenry il 24/09/2008 18:51
    A parte che a bastonate si uccidono i cuccioli di foca, per via della pelle, trovo estremamente semplicistico e poco rispettoso del dolore altrui trattare un argomento di una tale portata in una maniera tanto superficiale. A nessuno piace abortire, te lo garantisco, ma il primo passo per risolvere i problemi è cercare di capirli, e non lasciarsi andare al pietismo o far leva su sentimentalismi distorti. La vita è sacra, in ogni sua forma, così come deve esserlo il libero arbitrio. La vita, tante volte è una puttana incosciente. La tua poesia non mi è piaciuta. saluti ziohenry.
  • Diana Moretti il 23/09/2008 12:46
    Va dritta al cuore nella sua semplicità. Bravo. Dia
  • lupoalato maria cannavacciuolo il 23/05/2008 19:21
    Io! L'inzio mi hai fatto sorridere teneramente e poi hai dato un brusca piega che mi ha dato davvero da riflette bravo questa tua idea e poesia merita!
  • Maria Lupo il 02/10/2007 23:42
    Bella! Delle ultime è quella che mi piace di più... Ho difeso spesso i cuccioli ma spesso, anche alla mia veneranda età, mi sento io un cucciolo indifeso
  • Angela Maria Tiberi il 30/09/2007 21:47
    Bella e profonda. Sappi c'è sempre Qualcuno che ama i cuccioli.
  • Michelangelo Cervellera il 29/09/2007 23:47
    Ciao Luigi, quello che hai scritto rispondendomi è esattamente quello che penso anch'io.
    (scusa ma non sapevo che avevi dichiarato pubblicamente di essere favorevole all'aborto) a rileggerci.
  • ESTER zaniboni il 29/09/2007 22:16
    bella domanda... triste risposta... difendere la vita in qualunque situazione? ognuni rifletta dentro se e dia la risposta a volte dura ma necessaria..
  • luigi deluca il 29/09/2007 21:22
    Grazie Almina, apprezzo e rispetto il tuo senso religioso (sono, come sai, ateo ma non per questo disconosco i meriti delle brave persone) la sacralità (laica) della vita, in tutte le sue forme è effettivamente stata la molla della mia poesia! gigi
  • luigi deluca il 29/09/2007 21:18
    per Michelangelo, premesso che io, come già dichiarato pubblicamente, sono favorevole all'aborto, è il caso che specifichi che intendo l'aborto quando è inevitabile, quando è decisione seriamente meditata e presa dall'unica "arbitra" di tale scelta, cioè la DONNA! Talvolta, però, si indulge in tale atto per... "non perdere la linea" "perchè la carriera innanzitutto" o altre motivazioni del cavolo le quali si potrebbero evitare USANDO UN NORMALISSIMO CONTRACCETTIVO! E a queste
    "poco responsabili donne" che è rivolto l'appello del "cucciolo" in questione, a presto, gigi (ovviamente anche ai "poco responsabili" uomini che ancora considerano il sesso solo se "senza protezioni" provocando casini terribili alla loro ed all'altrui esistenza...
  • Anonimo il 29/09/2007 11:57
    La vita è Sacra. Da quando comincia a quando finisce. Di chiunque viva. Stana la forma... ma bella poesia per contenuto e originalità.
  • Michelangelo Cervellera il 28/09/2007 23:26
    dolorosa come poesia, ma scusa Luigi vedo la vita diversamente, una cosa è (per me) uccidere un cucciolo di foca già nato ed un'altra non portare avanti una gravidanza magari non voluta.
  • Ugo Mastrogiovanni il 28/09/2007 22:58
    Un movimento di civiltà in questi versi, un momento di riflessione che vorrebbe, ma invano, invitarci tutti a ribellarci.
  • Riccardo Brumana il 10/09/2007 13:29
    bella luigi... ma è da molto, troppo tempo che non scrivi più niente di grintoso. eppure una volta ci riuscivi!!!
  • laura cuppone il 10/09/2007 13:08
    dare la morte per divertimento o superficialità, per sadismo o disperazione...

    no... nessuno difende i cuccioli purtroppo...
    ciao Gigi

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0