PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

La nota scordata

A quel tempo avevo voglie schiave
e mi apparisti tu strappandomi il cuore,
eri tra la nota scordata
in'un suono poetico apparivi.
Leggero volavo con la musica
e tutto intorno languiva il sordo ego,
non mi aspettavo, non sapevo
che quella nota era la mia musa.
L'incontrai per caso
in quel novembre di foglie e melograni,
l'avevo accordata in una poesia
ove i versi cantavano l'amore.
Furono brividi di passioni!
Era la voce tenera ch'è in me s'apriva,
riecheggiava sul trionfante palcoscenico ;
tra lo stupore nasceva la mia romanza .
Finì presto l'idillio!
Nella mente un ritornello...
avevo vertigini di vento ;
avevo la percussione che dentro mi batteva.
E dall'alto, la luna mi guardava sconsolata
era dispiaciuta per la mia solitudine,
un vagare fantasma ch'è s'era eluso
non sentivo più la commossa sinfonia .
... ma lei, era la donna santa
aveva dato a me la musica d'un tempo,
rinnovava il mio sentimento ;
di scosse emozionali beava la mia vita...
Ad oggi odo un'eco
tra le rovine di una storia brama,
è la nota scordata ;
vuole accordare il patema di un amore .

 

0
3 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Alessandro il 06/01/2014 16:34
    Quando i nostri desideri sono schiavi di se stessi, suoniamo come farebbe un pianoforte a cui manca una nota. Poi arriva la persona che ci libera.
  • Caterina Russotti il 06/01/2014 16:29
    Un patema d'animo che non vuol scordare quella nota scordata che tanto aveva amato. Bella

3 commenti:

  • Anonimo il 07/01/2014 11:23
    ah ah ah ah ah ah ah ah ah...
  • Giovanni Maffeo il 07/01/2014 10:48
    Ringrazio Alessandro e Caterina Russotti per l'attenzione prestata alla mia poesia. Per il suddetto grabriele, credo che debba studiare o meglio apprendere molte cose prima di dare giudizi tecnici, lo vedo un po' sprovveduto in materia, direi puerile... grazie a chi mi leggerà Poetanarratore
  • Anonimo il 06/01/2014 19:17
    tecnicamente inesistente... manca della giusta punteggiatura...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0