username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Barbagianni

Clownesco rapace,
che ti gitti per valli
e per tramonti,
la testolina tonda giri
e non ti curi del futuro,
e sempre cerchi
di portare il cibo
ai tuoi pulcini.
Grande strage fece l'umana
saccente ignoranza, ignara
della tua trasparente bellezza.

 

l'autore Emanuele Marcuccio ha riportato queste note sull'opera

Edita nella mia raccolta "Per una strada", SBC, 2009.
Non riuscendo ad associare il video della poesia inserisco di seguito il link.
http://youtu. be/1ifSQImrmxc
Buona visione!


1
3 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Caterina Russotti il 09/01/2014 21:47
    L'uomo è l'animale più feroce di questa terra... Purtroppo!
    Bellissima poesia. Complimenti

3 commenti:

  • Emanuele Marcuccio il 08/01/2014 18:47
    Grazie per l'apprezzamento, e spero possiate vedere il video, trovate il link in nota.
  • Alessandro il 08/01/2014 18:14
    Da una parte la spontaneità dell'animale, impegnato a vivere secondo i propri istinti, dall'altra la follia consapevole dell'uomo. Ottima
  • loretta margherita citarei il 08/01/2014 17:31
    porta fortuna invece, piaciuta

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0