PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Fine dell'estate

Goccia bagna goccia
Cade su sé stessa
Avanzando l'autunno
Richiamando i cappotti...

Spariscono le stelle
Il mare si fa di bianco rabbioso,
il grigio ci fa da sfondo
sui nostri quadri di vita...

L'odore della salsedine svanisce
Lasciando spazio fresco
All'odore di terra bagnata...

Le lumache
schiudono il loro tappo di sonno
E lasciano scie trasparenti
E le loro antenne
si levano al pascolo strisciante...

si svuotano le spiagge,
si svuotano le strade
e i bar s'affollano di irritanti chiacchiere sovrapposte...

Idiozie al chiuso...

Luna, stelle, sole,
mi mancherà la vostra astrale compagnia
ed io mi sentirò più solo,
miei compagni di sogni...

 

0
2 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Caterina Russotti il 09/01/2014 22:06
    Immagine belle e suggestive dell'inverno che rende cupe le giornate e l'animo del poeta.
    Molto bella complimenti

2 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0