PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

[Senza titolo]

Riaffiorano come liquidi sogni
I ricordi:
s’apre la bocca del cielo,
vomita urla di dolore
che dileguano le speranze
di un poeta
e di un’artista.
Riflette in un angolo d’animo
La donna del sogno svanito.
Detronizzata.
Il colore del sangue
Si mescola alla rugiada
Innocente:
stilla dagli occhi immensi
il prodotto di una violenza,
percorre la candida pelle,
scava le morbide carni;
s’apre la bocca del cielo
e il figlio della Musa
fende nuvole di fiele.
Ed è la luce.

 

0
7 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

7 commenti:

  • Giampaolo Angius il 12/02/2008 17:35
    Struggente e lirica. Serene 24 ore
  • sara rota il 13/09/2007 13:52
    Bella, epica, gotica, religiosa e misteriosa... brava.
  • IGNAZIO AMICO il 11/09/2007 20:26
    Pensa ad un bel titolo adeguato alla bellezza del testo. Piaciuta molto. Brava
  • Riccardo Brumana il 11/09/2007 00:32
    mi piace quello che scrivi... complimenti bella poesia
  • Mario Vecchione il 10/09/2007 19:28
    Concordo pienamente con il commento precedente. Brava!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0