username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Il vulcano

Sospeso sul vulcano
delle mie paure,
respiro e vivo
in un'incerta sicurezza.

Poco più oltre
scorre il fiume impetuoso
dei miei desideri..

Sul filo di rasoio
delle mie emozioni,
quest'uomo di carta
vive nutrito
d'amore e compassione.

 

2
4 commenti     3 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Gianni Spadavecchia il 16/01/2014 15:28
    In bilico tra il fiume e la lava del vulcano. Mi piace.
  • Rocco Michele LETTINI il 12/01/2014 13:58
    UN VERO ESTRATTO DI PURO SENTIMENTO... MIRABILE NEL SUO SINCERO COSTRUTTO...
  • Caterina Russotti il 12/01/2014 12:12
    Ed allora fa che quell'uomo di carta si trasformi in una barchetta che si lascia trasportare in balìa del suo fiume impetuoso e ricco di sentimenti. Davvero una bella poesia. Complimenti

4 commenti:

  • Anonimo il 12/01/2014 17:14
    metafore sentite ed appropriate... ricca di sensazioni, a volte esser fragile vuol dire essere sensibile complimenti di cuore molto bella
  • loretta margherita citarei il 12/01/2014 16:41
    belle le metafore usate, gradevolissimo testo
  • marcello moiso il 12/01/2014 12:35
    Grazie Caterina e Chira per i puntuali e generosi commenti..
  • Chira il 12/01/2014 11:39
    Se davvero ti nutri d'amore e compassione sei più forte e completo di quello che credi... altro che uomo di carta! Sarai fragile solo nel senso della tua delicatezza che si aggiunge come qualità preziosa all'amore ed alla compassione. Bellissima, piaciuta.
    Chiara

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0