accedi   |   crea nuovo account

L'amore, da grandi

Quando arrivi al secondo o al terzo amore noti che l'amore non è più quello di prima, è cambiato...
Sì perché l'amore, da grandi, non è più quello dei facili entusiasmi, non è più quello gridato al vento col cuore in gola e neanche quello delle corse con le rose in mano in un aeroporto o ancora delle notti passate in strada per preparare una scritta che lei, al mattino, vedrà affacciandosi dalla finestra.

L'amore, da grandi, è un amore silenzioso, che vive di piccole cose.
... è l'amore che vive del profumo dei suoi capelli sul tuo viso, delle carezze sulla sua morbida pelle...
... è mare calmo piuttosto che in tempesta...
... non più fatto di grida, di litigi, è un amore stanco di lacrime, che ha solo voglia di sorridere e di ridere.
La sua gioia non è più quella del calciatore che corre sotto la curva togliendosi la maglietta, piuttosto quella dell'allenatore che sorride, soddisfatto, senza sbracciarsi.
... è silenzioso, ma non per questo meno entusiasta.
... è l'amore più vero, che non ha bisogno di legna per accendere il fuoco, è fuoco che non si spegne mai.
... e molti ti diranno che è perché ormai sei disilluso, che non proverai mai più quello che provavi prima, che non è amore vero...

... e invece tu sorridi e ti chiedi se l'avevi mai provato prima d'ora.

 

2
2 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Caterina Russotti il 13/01/2014 18:18
    Adoro l'amore da grandi, fatto di piccole cose. Che ti stupisce con le sue semplicità. È stato bello leggerti e condividere il tuo pensiero sull'amore vero.

2 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0