accedi   |   crea nuovo account

Vento di bufera

Silenzio odoroso
Piove sulle labbra
Curioso trastullo di fiori

Stagione rigida che alita di te
Del mite inconsueto
Che scivola fra le gambe

Snodare nodi e palmi incisi
Ad abbasar gli occhi
A riguardoso
Canto di vittoria
Saprei esser felice
Come respiro grande
E rimando di conciglia
Ed ora sono battigia

A evocare i tuoi lidi
Ad irriguardoso vento di bufera

 

0
4 commenti     3 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Nicola Lo Conte il 15/01/2014 12:37
    Silenzio, pioggia, fiori, profumi...
    "Stagione rigida che alita di te
    Del mite inconsueto
    Che scivola fra le gambe"...
    Tutto è passione, con la persona giusta...
  • Caterina Russotti il 14/01/2014 16:53
    Una bufera d'amore passionale in questi tuoi bei versi. Davvero bella
  • Rocco Michele LETTINI il 14/01/2014 07:24
    Tanta passione in amore sgorgata con animo puro...

4 commenti:

  • Alessandro il 15/01/2014 22:15
    Tempestosa eppur delicata. Ottimo contrasto.
  • loretta margherita citarei il 14/01/2014 15:03
    molto mi è piaciuta
  • Vincenzo Capitanucci il 14/01/2014 08:15
    ed ora son battigia... ad accogliere irriguardosi venti di bufera...
    bellissima Giulia... mi ha fatto tornare in mente.. Mallarmé... perché tempesta ti accanisci.. contro i fianchi di una sirena bambina...
    A la nue accablante tu...
  • roberto caterina il 14/01/2014 07:35
    Passione irriguardevole si alimenta di un curioso trastullo - o rifrullo - di fiori... Così talvolta si cercano grandi respiri.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0