accedi   |   crea nuovo account

Invito a cena

Nell'aria calma della stanza segni di te
tingono l'ombra, eco di gesti e sguardi
custoditi dentro un presente riluttante
al: "ciao! ti chiamerò domani". Resta
una dolce essenza, la tua fragranza
l'impronta vermiglia sul bicchiere
che ricorda, con dire muto, le tue labbra
lasciata per auspico, forse per dimenticanza
o per legare ad essa ogni pensiero.
Poi una macchia vermiglia, rossa
anch'essa color rosa di tovaglia, sbocciata
lì per noi, tra le posate e le parole leggere
e tra i sorrisi e gli sguardi fugaci
un sì mi hai regalato, ma senza avere fretta
hai detto, con occhi color di cioccolata
a me che ero ormai corroso d'impazienza
e di stupore che tracima nell'alchimia
del cuore che in un sussulto in sogno muta
la lunga attesa... e la mia vita adesso?
cosa sarà di me ora che non riesco
a trattenermi tra le pareti della stanza?
cosa farò in questa notte che distanzia?
lo chiedo ad ogni goccia che riga il vetro
della mia finestra come i pensieri
certi pensieri, che mi sollevano nell'aria,
della mia stanza, d'incanto aperta
a questa fortunata pioggia.

 

3
2 commenti     4 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

4 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Vincenzo Capitanucci il 24/02/2014 04:45
    Molto bella Franco..è uno sbocciar in essenze.. e già temer il vuoto che lascerà questa pioggia di luce.. se non fiorisce nell'immortalità di una rosa... sarà per l'anima un vero calvario..
  • Anonimo il 16/02/2014 06:04
    apprezzata, complimenti
  • Caterina Russotti il 14/01/2014 17:20
    Un cuore che si rallegra durante una cena e attende impaziente l'alba per rivivere quel momento di gioia.. Davvero bella complimenti
  • Rocco Michele LETTINI il 14/01/2014 08:06
    Una profonda e toccante sequela che lascia pensare ai tuoi pur veri interrogativi posti diligentemente...

2 commenti:

  • Alessandro il 15/01/2014 22:17
    Uno scorcio di quella che, da serata-tipo, diventa una profonda riflessione su ciò che sarà della propria vita.
  • loretta margherita citarei il 14/01/2014 15:10
    molto intensa piaciutissima

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0