accedi   |   crea nuovo account

Plastik boys

Sarò profondamente
politicamente
scorretto
quando entro nel ghetto
e lancio uno sguardo diretto
rimango interdetto
nel vedere questi maschi ballare
sballare
non è per i tacchi a spillo
neanche io di certo brillo
per virilità
ma questi qua
la mascolinità
non sanno proprio dove sta di casa.

Sembrano maschi di plastica
ben depilata
ben levigata
impegnati in una danza moderna
di vanità.

Hanno tutti la stessa faccia
e sì
lo ammetto
sono scorretto
ma te l'ho detto
sembra che queste teste pelate
molto glam
dalle sopracciglia rasate
glam-glam
abbiano tutti la stessa smorfia contorta
nella faccia profumosa
velenosa.

E d'improvviso non li trovo più
dovrei richiederli a belzebù
quei manzoni muscolosi
ma non fatti di muscoli artificiali
(voci in falsetto
smoking e corpetto...)
con un po' di pelo
un sorriso franco
e sincero
e che sanno usare l'uccello
e pace, amen, per il cervello...

 

1
4 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Caterina Russotti il 14/01/2014 18:51
    Concordo sul fatto che ci sono uomini di plastica... Che sembrano degli artefatti... Come del resto esistono anche donne di plastica. Ma credo, per fortuna, che esistano anche uomini veri e sinceri.

4 commenti:

  • frivolous b. il 16/01/2014 09:47
    Grazie a tutti... una sola e piccola precisazione: questa è una poesia prettamente "finocchia" e come tale va interpretata!
  • Alessandro il 15/01/2014 22:21
    Eclettica, mordace, quasi da beat generation.
  • Anonimo il 14/01/2014 16:09
    C'è ne sono parecchi di uomini di plastica che non è neanche buona da riciclare, bei versi
  • loretta margherita citarei il 14/01/2014 15:16
    sempre bravo frivolus

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0