PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Dopo l'apocalisse

Quanno l'omo
all'ultimo perché
risposta habe,
lo mistero de la vita
e de la morte
svelato est,
perfectio essendo,
fine di tutto
est,
ma quel Dio,
che comunque
ci supera,
altre forme di vita
forma,
da la stessa argilla
che fece noi,
no novo tocco dando,
senza peccati
li fa,
et eterni navigheranno,
come anime informe,
in un mondo
senza più guerre,
ma nemmeno religioni.

 

0
1 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 14/01/2014 17:59
    Solo Lui è lo scultore de la nostra vita... Encomiabile Don...

1 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0