username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

La rosa dei venti

Da nord, con l'asciutto,
gelida vien la tramontana.
Il Grecale si, è molto brutto,
sale dal nordest e con la Bora
la corsa verso casa rende vana.
Quindi ci amareggia il Maestrale
che viene dal nord, d'origine polare
si scontra con il clima temperato
siccome sale su dal nostro mare
e col suo gel lottar non vale.
Il Ponente e Levante, venti estivi,
da ovest ed est son detti primitivi:
il primo soffia presto dal mattino,
il secondo concilia la mia siesta:
sorvolano il Tirreno da vicino
e anche all'altro mare fanno festa.
Il sudest genera il Libeccio,
un vento umido e violento;
assai temuto per le mareggiate
per l'intreccio delle condizioni
di burrasca e piogge esagerate.
Umido e secco invece è l'africano,
lo Scirocco, caldo e pieno d'afa.
Invece l'Ostro che è meridionale,
poco si sente né fa male.
Direte: e il Fohn l'hai dimenticato?
No, no, l'Alpi ascende in primavera,
risale freddo e cala riscaldato
tra le zone del nord giorno e sera.
Ecco, la rosa dei venti ho dettagliato,
tolgo il disturbo e passo all'altro lato.

 

l'autore Ugo Mastrogiovanni ha riportato queste note sull'opera

Non consideratela una poesia, ma solamente un elaborato, decisamente comlesso.


un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

11 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Mario Bruno (Ciancia) il 13/02/2014 17:38
    Beh, me la son lezza tutta d'un fiato
    tanto che mi piaceva.
    Mi hai fatto ricordare di mio padre
    che i venti li conosceva tutti
    mentre io proprio niente.
    Grazie Ugo
  • Anonimo il 16/01/2014 18:32
    Una poetica descrizione dei venti che, nel loro soffiare, trasportano ovunque le loro caratteristiche distintive, donandoci talora leggerezza e freschezza, altre volte freddura e calore. Poesia piaciuta tanto!
  • roberto caterina il 16/01/2014 05:10
    Gradevole questa descrizione dei venti... ti auguro che presto torni Zefiro e il bel tempo rimeni...
  • Giulia Aurora il 16/01/2014 01:34
    Capire il vento adettagli così precisi mi è puaciuta molto
  • Caterina Russotti il 16/01/2014 01:12
    Stupendi versi a descrivere la rosa dei venti con un tocco d'ironia nella chiusa che non guasta. Bravissimo, i miei complimenti.
  • Alessandro il 15/01/2014 22:09
    Elegantissima topografia dei venti, mi ricorda "I miei fiumi" di Ungaretti.
  • Anonimo il 15/01/2014 21:49
    Un affresco di temi, pensieri e riflessioni densi di effetto... bella!!
  • Centrone Stefano il 15/01/2014 21:02
    Bellissima questa tua descrizione della rosa dei venti.
    Affascinante la sequenza dell'interpretazione nel descrivere i venti e le loro caratteristiche.
    Molto apprezzata Ugo.
  • loretta margherita citarei il 15/01/2014 19:52
    bella e godibile poesia, amico super bravo, ma adoro lo zefiro allegro che porta la primavera, 1 bacione
  • Anonimo il 15/01/2014 18:19
    Caro Ugo, una poesia molto istruttiva, scritta con la solita maestria, ma mi si è frullato il cervello... alla rosa dei venti, ho sempre preferito il fiore!
  • Rocco Michele LETTINI il 15/01/2014 17:49
    Una sequela da insegnamento magistralmente in versi di chiaro costrutto...

10 commenti:

  • Anonimo il 18/01/2014 12:28
    una lirica che oltre ad esser bella... regala un insegnamento da conservare... sempre bravo un abbraccio con stima carla
  • karen tognini il 18/01/2014 12:07
    Che bella... la rosa dei venti..
    E tu hai portato un vento giusto... in versi profumati di poesia
  • Anonimo il 16/01/2014 19:54
    Poesia non facile da scrivere, lei ci è riuscito benissimo.
    Bellissima descrizione della rosa dei venti.
    Complimenti Ugo!
  • nicoletta spina il 16/01/2014 17:12
    Sei grande Ugo, oltre alla conoscenza profonda dei venti hai regalato deliziosi versi che con la tua maestria soffiano eleganti sulla pagina della vita. Un abbraccio
  • Anonimo il 16/01/2014 05:24
    Stupendi versi che narrano dei venti, anche istruttiva, con una chiusa ironica.
  • Anonimo il 15/01/2014 20:29
    La rosa è la tua poesia
  • Anonimo il 15/01/2014 20:28
    Altro che disturbo e passare dall'altra parete, resta con noi con i tuoi mirabili versi, ciao
  • Anonimo il 15/01/2014 20:15
    Un'opera scritta da gran maestro.
  • Chira il 15/01/2014 17:49
    ... niente tuta... solo tua... scusami tanto!
  • Chira il 15/01/2014 17:48
    Tutti i venti diventano una "rosa" di poesia con la tuta maestria. Grande, dolcissimo Ugo.
    Chiara

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0