PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Ombre

Sanno le piante scarnite
vestite dall'ombra grigia
che il disco solare prepara
l'uscita fulgida a breve.

Discesi svelti dal monte
l'hanno annunciato gli uccelli
dai rami spogli del noce
ai verdi aghi dei pini.

Sul lago pazienti
col volo dell'anatre
attendono i salici i raggi
per togliersi i veli di nebbie.

 

2
5 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 16/01/2014 08:38
    Una natura che aspetta la primavera... Non è anche una metafora alla nostra quotidianità? MIRABILE NELLA SUA SEQUELA... SERENA GIORNATA

5 commenti:

  • Michele Prenna il 16/01/2014 19:39
    I rami sono contorti soffrendo il freddo e forse per questo qualcuno li ha presi per versi. Non capirò mai il senso di certi commenti, ma è un mio limite.
  • Alessandro il 16/01/2014 18:10
    La natura incontaminata in attesa dell'alba. Bellissimo climax nella chiusa con la spettacolare immagine dei veli di nebbie.
  • DOMENICO DE MARENGHI il 16/01/2014 15:40
    Un po' contorta nei versi, esprime comunque la ricerca della luce da parte di tutte le creature.
  • loretta margherita citarei il 16/01/2014 13:19
    bel quadro dipinto da magistrali versi, ciao michele
  • nicoletta spina il 16/01/2014 09:04
    Bellissimo quadro dipinto con filo di poesia che suscita la speranza alla luce.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0