PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

L'ultima notte

Non potevo
lasciarti sola
l'ultima notte.
Elegante fra quel rosa buffo,
il nero velo di pizzo
a coprirti finalmente
il riposo e le piaghe.
Da donna qual'eri
una pupattola dalle
ferite profonde,
segni di morto dolore
per te
ma vivo per chi ti
guardava e ringraziava la fine.
Di mio marito
la mamma,
quella notte tra noi
un fitto silenzio
di pietose parole.
S. Pietro è uso
annusare delle anime
i corpi:
il fetore delle tua
carne martoriata
sarà stato
perdono, misericordia
e
incenso ad aprirti
il giardino.

 

1
7 commenti     5 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

5 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Caterina Russotti il 17/01/2014 20:23
    Meravigliosa! Ho pianto per questi tuoi bellissimi versi poiché mi hai ricordato il 23. 12. 2008 quando salutai per l'ultima volta la mia nonna... 35 kg di donna, compresi i solchi delle piaghe. La mia più grande Amica!
  • Auro Lezzi il 17/01/2014 07:34
    Una poesia tosta eppur dolce... Certo cdhiara come te.
  • Rocco Michele LETTINI il 16/01/2014 21:37
    Troppo triste e commovente... Telegrafico, solo perché mi ritorna il dolore per mia madre...
  • Alessandro Moschini il 16/01/2014 20:23
    Ho visto mia madre morire così. Mi è venuto il magone. Bellissima poesia.
  • Antonio Garganese il 16/01/2014 20:01
    Poesia serissima e commossa per chi la scrive, tanto rispetto per una veglia che ricorda lo scorrere di una vita. Forza.

7 commenti:

  • stella luce il 17/01/2014 11:18
    versi che meritano solo di essere letti e tenuti nel cuore...
  • marcella vitelli il 17/01/2014 07:39
    Non ci sono altre parole se non..." delicatissima e toccante". L'ho letta d'un fiato, con le lacrime agli occhi. Bellissima, Chiara.
  • Anonimo il 17/01/2014 06:38
    Vedo solo ora questa poesia... che delicatezza in queste parole, quanta umanità, nel tuo stile, Chiara. Una chiusa stupenda... ciaociao
  • oissela il 17/01/2014 05:28
    Componimento struggente e pacato.
    Grazie per averlo postato.
    Alessio
  • loretta margherita citarei il 17/01/2014 04:37
    delicatissimi toccanti versi, bellissima
  • Anonimo il 16/01/2014 20:45
    Mai letta una poesia con le lacrime agli occhi,
    delicata e commovente
  • Anonimo il 16/01/2014 19:22
    toccante lirica in versi pieni di dolore, a volte la morte é una liberazione... sicuramente le sofferenze aprono la porta d'ingresso nel giardino del Signore... un abbraccio

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0