username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Pudore

Non ti osservavo;
hai richiamato l'attenzione
striando di porpora
il cielo davanti a me.
Meravigliata mi giro,
pronta allo spettacolo.
Ma Tu, per pudore,
ti nascondi con un velo di nuvole,
arrossendole.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

15 commenti:

  • piero cecchi il 24/02/2013 19:42
    Pudore, del sole che ti ama, Marta...
    Nel magico tramonto che ti ha affascinato.
  • Giovanni Cuppari il 15/09/2008 23:17
    non avevo mai letto una così sapiente descrizione di questo tramonto che si nasconde per pudore al tuo sguardo ammaliato. Bellissima Martolina. Aggiunta nelle mie preferite. Un abbraccio da Gio'
  • pietro luigi crasti visintini il 24/07/2008 00:22
    Brava Marta! La natura e noi uomini e donne, siamo tutto immersi nella pienezza infinita
    Bravissima
  • Marta Niero il 02/07/2008 14:09
    la natura non ha emozioni dici? la natura È un'emozione, è vita, è spettacolo, è ispirazione, è GRANDEZZA SUPERIORE, è il tutto se paragonata al nostro piccolo niente
  • Claudio Amicucci il 01/03/2008 03:44
    Stupendo tramonto, descritto abilmente, dove il Sole è seminascosto tra le nuvole ed il cielo. Ciao Claudio
  • Ezio Falcomer il 07/01/2008 00:24
    dialogo di una ninfa con le potenze celsti. freschezza, ironia, leggerezza
  • davide scattolin il 22/12/2007 14:40
    La più bella descrizione di un tramonto mai letta... un quadro da appendere al Louvre, questo dovrebbe essere la tua poesia.
  • Ivan Bui il 05/10/2007 21:26
    La prima volta non l'avevo commentata per troppo entusiasmo, stavolta mi é sembrata ancora più bella. Sei davvero molto brava.
  • Riccardo Brumana il 30/09/2007 23:12
    che dolce bella Marta
  • sara rota il 19/09/2007 09:58
    Bellissima personificazione del cielo al tramonto. Brava davvero. 9
  • roberto mestrone il 16/09/2007 20:45
    Pensiero molto suggestivo, Marta.
    bravissima!
    Ro
  • Federico Magi il 15/09/2007 15:54
    Davvero dei versi ispirati, Marta. Sono venuto a leggerti volentieri e m'accorgo della tua interessante vena poetica.
  • Ivan Benassi il 14/09/2007 12:58
    Un'immagine magica, dipinta in versi.
  • Marta Niero il 14/09/2007 01:01
    Sai Dario ho scritto questi versi pochi giorni fa.. stavo rientrando a casa in autobus e la mia attenzione è stata colpita dalle nuvole del cielo così rosse da farmi sperare in un tramonto infuocato:davo le spalle al sole, così mi sono girata, ma niente "sanguigno pois"-per autocitarmi_- il sole era nascosto dalle nuvole, che però erano color porpora.. e così gli ho parlato:che fai ti nascondi? ti vergogni?... ho immaginato un sole timido ma da sentimenti e da colori così intensi da avere pudore nel mostrarli ciao M
    ps:sangugno pois è un pezzo di 29 marzo notte prima dell'alba che trovi qui
  • dario spelorzi il 14/09/2007 00:41
    Molto bella la tua similitudine del pudore con un rosso tramonto. ciao dario

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0