PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Senza sapere perché

Cosa mi ha portato da te?
L'andare incessante di un uomo bambino
Un passo di troppo nel mezzo di una piazza
Un sussulto interiore, un richiamo immaginifico
Un minuto in più, fermo e sognante
Non lo so
Non mi importa
Eri lì, seduta e pensosa
Nell'aura luminosa della tua bellezza
Fulgido contrasto di colori in viso
Eri lì
Mi aspettavi curiosa
I tuoi occhi chiari
Bagliore di luce azzurro cielo
Quel giorno mi aspettavi
Quel giorno ti ho aspettato
Improvviso incrocio di volti che si incontrano
Cosa mi ha portato da te?
Non lo so
Ma oggi cerco sempre quella magia
Ripercorro tutti i passi senza trovarla più
Senza sapere perché, è successa

 

0
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • stella luce il 30/01/2014 21:09
    non per tutto vi è un perchè... gli incontri accadono e restano fissi nella nostra pelle... stupendi anche questi tuoi versi
  • Alessandro il 21/01/2014 00:12
    Un tenero guardare al passato, la ricerca di una magia evanescente.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0