PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Dipinge il fato

L'immagine s'avvalla all'aurora
e più o meno quel mattino
che si gira illeso sul capo
e si fraintende

La volta indistinta
e bizzarra consueta

accovacciato sul rocce aguzze
d'alberi del campo santo

ha più scheletri il prato verde
e giuramenti fusi alla disperazione

più impalpabile del vento è l'idea
più cupa della frase, densa di parole
più prezioso il costo d'un occhiata amata
più denso del nero buio
e immota, la parete della fitta del tormento

Sbrana
l'incalzare del plausibile
indossando il volto svestito di carezze

In quale momento, non è sufficiente
agli sguardi asciutti del mane
nel cadere uggioso e amaro
se lo spirito s'imbibisce
sommerso d'immenso
e non restituisce meno d'ogni cosa

nel possibile futuro
si maschera l'ardire
ostile agli sguardi
ordendo i sogni
giacché la via della vita mi possieda

S'allunga la voglia al di la d'ogni attendere
a pronunciarmi negando
non esiste diverso dentro me
più in la del rovescio
a rimanere
vestendo parapioggia di raion
per un cenno di bocca
perle di vento

fra la via che mi cinge in cerchio
ghignano di noi
di ciò che non è racconto

la dove il paradosso
ha le guance rosse di un bacio
dipinge il fato.

 

2
1 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Gabry il 21/01/2014 09:19
    Straordinaria capacità espressiva che conduce il lettore nell'esplicabile valore del destino... esso sceglie.. esso decide di noi, della vita, e dell'essere. Bellissima poetica; ovviamente complimenti dolcissima poetessa!

1 commenti:

  • Giulia Aurora il 21/01/2014 13:33
    Grazie del commento molto profondo Gabry

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0