PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Inerzia

Sullo sfondo del giorno
il mio pensar si posa
e non riposa allo stressar del tempo.
Mi prende la carenza d'idee
Invincibile m'assale
e non vale lo scuoter della testa
con la tempesta che vorrei creare;
non mi resta che aspettare
la leggera brezza della notte
taciturna ombra di malinconia
che il sonno porta via.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

6 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 27/01/2014 13:48
    La mancanza d'idee è una brutta bestia,
    terribile quasi quanto la peste e la morte.
    L'unica differenza, e non è poco,
    è pur sempre la speranza
    che il tempo passa e un'idea ritorni.
    L'attesa talvolta è lunga
    ma più è l'attesa maggiore
    la gioia al suo arrivare...
  • Alessandro il 25/01/2014 16:14
    L'accidia è un demone insidioso che non discrimina né sesso né età. Prima o poi tutti cadiamo nella trappola della malinconia inerte. A volte, come dici tu, basta una buona dormita.
  • Caterina Russotti il 24/01/2014 18:40
    Si è vero, sarà la stagione, il tempo poiché pure io vivo questo momento... Davvero bella Ugo nei tuoi versi un'inerzia condivisa.
  • Vincenzo Capitanucci il 24/01/2014 16:42
    il desiderio di crear una tempesta... lascia il posto alla malinconia... che il sonno dolcemente porta via...

    Melodiosa e dolcissima nei suoni Ugo...
  • roberto caterina il 24/01/2014 16:36
    Bella... sì è una sensazione questa inerzia che sento anche molto mia e ti ringrazio di averla condivisa con noi.
  • Rocco Michele LETTINI il 24/01/2014 14:35
    UN VERSEGGIARE DA ESIMIO MAESTRO... PECCATO CHE LA PIGRIZIA DI CERTE NOTTI CI TORMENTA RUBANDOCI IL SERENO CHE RALLEGRAR DOVREBBE... IL MIO ELOGIO UGO...

14 commenti:

  • Roberta P. il 10/03/2014 09:31
    cioè, Ugo, con le tue rime riesci a far sembrare stupenda pure l'inerzia. Complimenti ancora una volta!
  • Anonimo il 04/02/2014 15:42
    ben descritto come sempre questo stato d'animo ... lirica meraviglios un abbraccio affettuoso e sempre tanta stima
  • Anonimo il 01/02/2014 18:17
    Una malinconia che prende tutti.
  • Greca Cadeddu il 30/01/2014 16:16
    Di sicuro non inerzia poetica, visto l'intensità dei versi. Complimenti!
  • nicoletta spina il 25/01/2014 22:17
    Sempre sai creare melodia con il tuo sentire e se l'inerzia a momenti ti prende la tua penna ne sa far vera poesia... con dolcezza e lieve malinconia.
  • Anonimo il 25/01/2014 09:00
    L'ispirazione, Egregio,è una compagna fedele, ma ha bisogno di ricaricarsi per fornire costanti prestazioni d'impulso poetico.
    Lei però sa come attrarla e richiamarla.
    Un testo di pregio nella sua apparente semplicità.
    Felice giornata!
  • Anonimo il 25/01/2014 05:36
    Bellissima la tua poesia, nonostante l'inerzia che dici di sentire hai scritto splendidi versi.
  • Dolce Sorriso il 24/01/2014 22:37
    un poetare di classe... grande Ugo, una poesia nella poesia...
  • Nicola Saracino il 24/01/2014 20:35
    L'inerzia che si respira fra questi versi è persino movimentata. Non è un'inerzia stagnante, anzi. Bella questa leggera auto-ironia... Eh, sì: "sul tardi l'aria si affina ed i passi si fanno leggeri"... Inconfondibile Ugo. Nicola
  • Anonimo il 24/01/2014 17:22
    Succede, credo, a tutti Ugo.
    Ha scritto una bellissima poesia, l'ho letta più volte.
    Hanno ragione a chiamarla Maestro!
    Complimentissimi!
  • Chira il 24/01/2014 16:57
    Succede a tutti, anche ai grandi come te di dover riposare anche nolente... e mentre lo confessi fai comunque POESIA! Sempre incantevoli versi.
    Chiara
  • Fabio Mancini il 24/01/2014 15:02
    Molto bella! Piacevole, sincera e profonda l'irrequietezza che traspare dai tuoi versi, mentre il bisogno di pace e di serenità si leva insoddisfatto. Ciao, Maestro! Fabio.
  • Anonimo il 24/01/2014 14:46
    Quanti pensieri prima del sonno , Ciao Ugo
  • loretta margherita citarei il 24/01/2014 14:31
    molto musicale a volte accade di passare notti così, piaciutissima maestro ugo

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0