accedi   |   crea nuovo account

Sentire

Ovunque tu sia,
ti sento come mi sento,
nonostante catastrofi

e catarsi. L'amor che
ci unisce, oltre spazi e luoghi
e' ancora umano.

Imperatura techne
vuol ridurci come Caino
e Abele, e manipolarci.

So come superar le barriere
che i media atrofizzano,
ti abbraccio, nonostante

forse non mi riconosci,
talmente son mutato
pur in quest' attimo

in cui ti sorrido e ti vedo
col mio cuore soltanto.

 

0
1 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

1 commenti:

  • ignazio de michele il 09/02/2014 09:25
    beh, il tempo passa ed è impietoso ma ciò che vedonio gli occhi di ci vuol bene non è quello che ci -dice- lo specchio...
    piaciuta!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0