PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Come è opaca la mia giornata solitaria

Come è opaca la mia giornata solitaria.
Anche l'aurora ha i colori sbiaditi.
I raggi del primo sole
si allungano senza energia sui condomini,
il buio notturno li tiene a bada senza fatica.
Il cielo è limpido,
ma la mattina è grigia, i suoni smorzati.
Zoppicano le voci nelle strade.
Dov'è il gusto di un buon caffè ?
La voglia di indossare la vita e camminare
sapendo che dietro ogni angolo
ci può essere un'occasione anzi l'occasione?
Invece i pensieri oleosi, il cuore annebbiato,
i sentimenti stanchi si adattano
a questa opprimente condizione d'inedia.
Poi
arriva lei
la mia cura, il mio sorso di ricostituente,
il rimedio alla mia giornata appannata.
Sono solo due braccia, due gambe, due occhi,
eppure sono come i messaggeri rilucenti
di un frammento di cometa
che uno spruzzo di stella ha fuso
e modellato nelle apparenti sembianze
di una creatura umana.
Ma non riesce a ingannarmi.
Può muoversi, parlare, abbracciare, può piangere
e amare come una donna
ma la sua vera natura si rivela spudoratamente
in un particolare sfuggito ai guardiani delle stelle.
Il suo sorriso è un lampo di verità,
una miracolosa porta
verso la dimensione della bellezza,
una iniezione di energia
e di gioia tale da essere dolorosa,
insomma
una scintilla di universo e una promessa
di felicità senza confini.

 

1
1 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 27/01/2014 08:14
    Profonda sequela... Solo il sorriso rende meno opaca una giornata di solitudine, di tormenti, di amarezze...

1 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0