PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Stella e ginnaru

Na stella
ne lo firmamento,
ne lo cadere
me ha mirato,
e poi si è fermata,
e i ca scurnutu songu,
a retu
me votu,
e a te vegu,
e si megliu
e chella stella,
e lu coru
m'hai 'ppiciatu
ca lu scuornu
me è passatu
e nu vasu
te ro
te ro,
e tu t'avvampi
comma sta rosa rossa
ca tengu manu,
a vi, a vi,
que picciré,
si mia
e statte accorta,
ca su gilosu assai.

 

0
0 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0