username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

CON UN FILO DI RESPIRO

Ti ho urlato
Non spezzarmi il cuore!
L'hai frantumato
in mille briciole bagnate.

Ti ho pregato
Non devastarmi l'anima!
L'hai trafitta
con mille spine avvelenate.

Ti ho sussurrato
per favore, non calpestare la mia dignità!
Non ricordo
per quanto tempo l'ho smarrita.

Ho vuotato la mia essenza:
se n'è andata per anni
vagando per un limbo fumoso
di nebbia incolore.

Aiutami, ti prego, non lasciarmi...
oh Dio dai mille volti.
Volevo la tua mano per aggrapparmi,
rimettere insieme i miei pezzi.

Vuota,
con gli occhi ormai secchi,
ho cercato di raggiungerti
ma non mi hai voluto.

Inerme
sulla terra nuda
con un filo di respiro
ho affondato una mano nelle zolle riarse.

L'altra
l'hai presa Tu
e priva di coscienza
mi hai ridato nuova vita.

Non sono capace di pregarti.
Con profondo rispetto
riesco solo a dire
" Grazie mio Dio! "

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

14 commenti:

  • Gabriella Salvatore il 28/10/2007 14:09
    il tuo grazie è la migliore delle preghiere, bravissima
  • Paola Reda il 25/09/2007 17:52
    A Vittò, guarda che questa poesia NON è dedicata al mio ex : colui a cui mi rivolgo è Dio, un Dio che ho sentito latitante quando gli chiedevo in mille modi di aiutarlmi, ma che non sentivo vicino anche quando gli urlavo o sussurravo di darmi una mano.
    Nella pura follia della disperazione, con la mente offuscata da una feroce depressione, ho tentato di suicidarmi e (solo oggi) mi sono resa conto che non mi ha voluto con sè.
    È una PREGHIERA scritta da chi non ha mai avuto un buon rapporto con Lui, un mio modesto tentativo di accostarmi a modo mio, non credendo nelle tiritere delle preghiere snocciolate per abitudine.
  • Ugo Mastrogiovanni il 16/09/2007 10:47
    Scoramento, implorazioni, reazioni, rassegnazione: ed ecco una bella poesia.
  • roberto mestrone il 14/09/2007 16:16
    Lirica molto accorata e dai forti accenti.
    Bravissima Paola!
    Ro
  • SILVANO DOLCI il 13/09/2007 10:04
    Una bella preghiera.
  • Riccardo Brumana il 11/09/2007 22:37
    come l'araba fenice stai rinascendo dalle tue ceneri... complimenti traspare molta forza dai tuoi versi!
  • Anonimo il 11/09/2007 22:34
    Paola hai trasformato in poesia pezzi di vita.
    Hai regalato a me il tuo sentire, ed io ti ringrazio, perchè questa poesia conferma ciò che già sapevo:sei forte e grande cara Paola.
    Lui ascolta, accoglie il dolore e ci riempie d'amore vero.
    Complimenti, veramente sentita.
    Un affettuoso abbraccio.
  • laura cuppone il 11/09/2007 21:23
    senza più nulla da perdere.. nel deserto dell'anima, arrancare "con un filo di respiro"...
    e Lui ti ha sorriso
    e Lui ti ha amata..
    e Lui ti ha salvata...
    questa è già una preghiera...
    la più bella delle ricompense...
    DIO GRAZIE!!!

    bravissima... so che vuol dire...
    grande Paola...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0