accedi   |   crea nuovo account

Davanti al salice presso il torrente

Stai a una ripa cedevole
accarezzata dai raggi
d'un solicello invernale
ancorato alle fitte radici.

Ti sfiora il torrente
con rapidi mulinelli
verso il forte cadere
con fragore di echi.

Vuoi davvero vivere
salice di piccoli rami
nato tra sassi e erbe.

Agli umani somigli
usi alle sofferenze
che li rendono belli.

 

1
0 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • luca il 27/01/2014 21:08
    complimenti, no davvero, bravo non sarei riuscito a renderla meglio, un salice solitario che vuole vivere, una metafora? un sogno? o forse una semplice focalizzazione su una pianta... che piange... bella
  • Rocco Michele LETTINI il 27/01/2014 19:42
    Hai saputo zoommare mirabilmente il perlame di Sorella Natura... IL MIO ELOGIO MICHELE

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0