accedi   |   crea nuovo account

Oriental 1#

Recondito insulto riecheggia
in storditi sensi
di colpa
per un amore
di chiesa e letto
di madri-figlie esuli dall'incesto
carni morbide da ingoiare
di te grande Orientale
del tuo sguardo che giungeva a tratti
profondo eco del tuo
tremito, io non lo reggevo e
m' inabissavo.
Ah prenderti come i tuoi occhi m'imploravano...
il tuo corpo chiuso nello sdegno
vorrei animare con l'affetto
ma combatto con la vergogna di me
a te pensante e
mi cosparge la paura
dell'amante.

 

1
3 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • frivolous b. il 29/01/2014 14:03
    davvero particolare, a tratti oscura, ma per questo mi è piaciuta!

3 commenti:

  • Anonimo il 31/01/2014 13:24
    Una originalità che andrebbe premiata con molti commenti.
  • Anonimo il 29/01/2014 22:15
    Particolare e originale verseggiare molto bella complimenti!!!
  • loretta margherita citarei il 29/01/2014 15:06
    molto particolare originale, piaciuta

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0