username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Come un vecchio 33giri

Al tramonto, provo
a dimenticarmi di Te e, come baciavi
quel primo bacio
impresso su una cartolina, usata
quasi fosse un posacenere
da quando non ci sei più
son diventato fuori moda
come un 33giri in vinile
che cantava l'Amore libero
dei Figli dei Fiori e, che fiori
mai a dire di no, mai a dirmi
non ti amo più
e sempre, come un vento d'Africa
scaldare l'ego e non solamente
lo sai?
credo, d'esser nato per dedicarti
ogni battito del mio cuore
convinto come sono
della tua unicità terrena
certo
che come Ami Tu
nessuna...

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Valentina Corbani il 30/04/2014 09:32
    Bella. Nostalgica quanto basta
  • Alessia Lombardi il 29/01/2014 20:40
    Una lirica bellissima, ebbra di nostalgia per i bei tempi di una volta...
    Straordinaria!
  • Rocco Michele LETTINI il 29/01/2014 19:15
    Piaciuta ne l'intiera sequela... IL MIO ELOGIO

13 commenti:

  • ignazio de michele il 31/01/2014 10:22
    Grazie per la Tua presenza Stella Luce...
  • stella luce il 30/01/2014 20:56
    al tramonto di un amore tutto va lentamente, tutto si rivive... stupendi versi di un amore che non può avere eguali
  • ignazio de michele il 30/01/2014 16:11
    Greca Cadeddu... molto onorato... grazie
  • Greca Cadeddu il 30/01/2014 15:59
    "credo, d'esser nato per dedicarti ogni battito del mio cuore convinto come sono della tua unicità terrena" SUBLIME!
    P. S.: Il 33 giri è un pezzo vintage di estremo valore, come i tuoi versi, complimenti!
  • ignazio de michele il 30/01/2014 06:43
    grazie Alessia... ben gentile. buona giornata
  • ignazio de michele il 29/01/2014 20:37
    Rocco... grazie degli elogi, ben gentile
  • ignazio de michele il 29/01/2014 20:36
    Carla... lieto che ti sia gradita... grazie
  • ignazio de michele il 29/01/2014 20:35
    Antonio.. tranqui... grato della tua presenza.
  • ignazio de michele il 29/01/2014 20:34
    Loretta... super Amica... grazie!
  • Anonimo il 29/01/2014 20:08
    figli dei fiori... l'isola di White... quanti ricordi in questa bella lirica... un vento d'africa caldo come questo amore, che nel ricordo ha lasciato la sua unicità... bellissima
  • Antonio Garganese il 29/01/2014 19:34
    non ricordando, ho saltato, scusa.
  • Antonio Garganese il 29/01/2014 19:33
    Amore e basta come ben descritto nell'ultimo verso ma pur ricordando i figli dei fiori per motivi di età, capisco ugualmente che si tratta di un messaggio forte e di un ricordo incancellabile, complimenti.
  • loretta margherita citarei il 29/01/2014 19:01
    bellissima amico super caro, che belli che erano quei 33 giri, ottima metafora

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0