PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

A Ventuno

Cicche accese
E gettate al vento
Il casello e le rampe,
A21 direzion Torino
Solo s'ode il suono
Del motor che rugge
La vettura che avanza
Autostrada tersa
Diritta, deserta
Fuga o latitanza.
Cartelli verdi
Arrivare in faccia
Come raffiche
Crudeli di ricordi.
Castelli neri
Declivi come scivoli
Punteggiar di luci
Colonne di ghiaccio
Dallo specchietto
Sangue che ribolle
Amaro a rivoli
Dentro ai meandri
Dello stomaco
Rabbia che schiuma
Nella bocca serrata
Contorta e muta.
Due di mattina
Palpebre in fiamme
Osservano stanche
Langhe e le prime alture.
Gira il destriero
Come una resa
Casteggio Broni
Buio e lucciconi,
La via verso casa.

 

2
1 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • vincent corbo il 31/01/2014 06:32
    Immagini, sensazioni in viaggio. Come una videocamera gli occhi che riprendono oggetti mobili e sfocati. Progetto ben riuscito.

1 commenti:

  • gianni castagneri il 31/01/2014 06:03
    bella, anche se sembra il rientro dopo una "sconfitta"

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0