accedi   |   crea nuovo account

Tempestosamente

Tetra scogliera morente
mi accoglie infastidita.
Occhi ed anima seguono
il funerale d'un amore.
Bagliori accesi, violenti
di fulmini caduti nel mare
lontano dai tuoi occhi.
Onde s'inseguono impazzite
e si perdono nel nulla...
Com'è lontano il ricordo
di quando, allegramente
convulse volavano per noi,
trascinandoci in Paradiso.
E l'amor più non galleggia.

 

0
4 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • agave il 31/01/2014 13:19
    belle le scogliere morenti e le onde che non volano più, non lascia nostalgia ma la pienezza dei bei ricordi
  • Caterina Russotti il 31/01/2014 07:29
    Seppur l'amore più non galleggia, il ricordo potrà sembrare lontano... Ma pur sempre vivo nel tuo scrigno.

4 commenti:

  • loretta margherita citarei il 31/01/2014 17:32
    bella nella sua tristezza, bravo amicuzzu
  • Anonimo il 31/01/2014 16:18
    bellissimi ricordi di un amore finito, ma sempre nel cuore... intensa lirica
  • Anonimo il 31/01/2014 13:02
    Capisco le sofferenze per un amore che è morto, ma come dice Caterina il ricordo è sempre vivo e poi non è detto che non si possa risvegliare. La poesia è bellissima!
  • Fabio Magris il 31/01/2014 11:34
    Sono tanto belle da "incorniciare" le tue poesie. Complimenti.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0