PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

C'è stato un giorno

C'è stato un giorno
in cui ero una vela
e solcavo mari profondi
ma ora sono un ancora
che tiene fermi i pensieri
che cercavano la libertà
e ora trovano prigionia
in rade sassose e deserte
senza carta né penna
per lasciare in bottiglia
un messaggio per quelle correnti
che guidavano le mie azioni.

 

0
4 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Caterina Russotti il 01/02/2014 12:52
    Uno sguardo al passato con un velo di malinconia ben descritto in questi bellissimi versi.
    Complimenti
  • Auro Lezzi il 01/02/2014 07:00
    Che soffi di nuovo quel vento e ti spinga forte.

4 commenti:

  • Alessandro il 01/02/2014 17:26
    Un giorno di libertà perduta. Resta un messaggio in bottiglia. Bella
  • Greca Cadeddu il 01/02/2014 11:26
    Passare dall'esser vela al diventare ancora, con la speranza, che non muore mai, chiusa in quella bottiglia affidata al mare. Stupenda, complimenti
  • Daniela il 01/02/2014 05:19
    Quasi una resa ma accompagnata da un help... sempre dolce cmq
  • gianni castagneri il 31/01/2014 22:02
    una canzone diceva "si diventa grandi, non si sogna piu'"... e invece bisogna continuare a sognare!