accedi   |   crea nuovo account

Tu

Avevo occhi gonfi di lacrime,
scrutavo il cielo,
cercando una via d'uscita.
Tu,
mi donasti occhi curiosi,
per guardarti sotto il sole,
per vedere la mia strada.

Avevo labbra amare,
sbraitavano parole aride mostrando i denti
in un ghigno cinico.
Tu,
mi donasti labbra gentili
per pronunciare parole di zucchero.

Avevo mani ruvide,
abbandonate lungo il corpo
eseguivano gesti meccanici,
senza un fine preciso.

Tu,
mi donasti mani delicate
per darti piacere,
lentamente scivolavano lungo il tracciato delle tue curve,
alla ricerca di ogni tuo piccolo difetto.

Avevo orecchie otturate,
ero sorda al cospetto del mondo.
Tu,
mi sussurrasti favole d'amore,
il suono caldo della tua voce,
musica inedita per me,
divenne presto un ritornello indimenticabile.

Ora non ci sei più.
ho solo occhi gonfi di lacrime,
ho solo labbra amare,
ho solo mani ruvide,
ho solo orecchie otturate.

 

1
1 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

1 commenti:

  • Alessandro il 01/02/2014 17:01
    Il "tu" ripetuto ossessivamente, proiettando le angosce sulla traccia dell'altro. Piaciuta

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0