accedi   |   crea nuovo account

Il sentiero delle acacie

Già fioriscono le acacie
tra i sentieri dei colli.

Cammino su scaglie di vento.
Il respiro del bosco inebria.
M’han condotta le viole in questo
luogo dove tutto è rimasto immutato e silente.

Le entità silvestri trattengono il fiato:
il sole sta mietendo ombre nei campi
preparati al risveglio inondando di luce il mio passo
e i narcisi appena schiusi.

Locanda di lucciole d’estate,
otre traboccante di fiori a primavera
altare dove s’addensano i sogni.

C’è aria di ritorni
in questa distesa senza tempo in questa nicchia
conosciuta dove riecheggiano le speranze di ieri.

Silenziosa rugiada m’è scesa dagli occhi.

Non c’è più una bimba a sfogliar margherite,
ma una donna immersa nei fiori,
qui al sentiero delle acace.

 

0
8 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

8 commenti:

  • Francesca Lamanuzzi il 27/09/2009 11:05
    Mi piacciono un sacco le poesie che parlano della natura...
  • Anonimo il 25/02/2009 19:07
    un'atmosfera gotica, impressionista e paesaggisitca.
  • Anonimo il 25/02/2009 19:03
    bellissima poesia, su "scagli di vento" che sembrano 'scaglie di vetro' fa anche l'assonanza e poi è un paradiso.
  • Giuseppe De Paolis il 29/05/2008 09:54
    stu pen da
  • michele marra il 02/12/2007 17:43
    bella lirica
  • andrea veneruso il 05/10/2007 11:22
    Molto bella, un sorriso stellina
  • Giovanni... il 16/09/2007 21:59
    molto carina!!!
    brava..
  • augusto villa il 16/09/2007 21:36
    Evvai!!!... anch'io adesso ho la rugiada agli occhi!
    Bellissimissima!!! Complimenti davvero... Ciao!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0