PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Io pensavo

Io pensavo
che barricarti in me
fosse auspicio
di solenne protezione.

Io pensavo
che il mio nastro
t'avvolgesse come
riparo dalla tormenta.

Nessuna pena,
nessun tormento,
niente patire
per te io pensavo.

La speranza che del mio corpo
ne facevi sontuoso vestito
per elidere il gelo letale.
Quello io pensavo.

Tu mi chiedevi,
m'interrogavi,
mi domandavi
ma solo con gocce di pianto io t'ho risposto!

 

2
3 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 08/02/2014 18:16
    Versi che esprimono una sorta di rammarico per ciò che si poteva dire e non si è mai detto. Pensieri d'amore soffocati e mai espressi con la voce del cuore. Alla fine solo un pianto liberatorio che neppure è servito a dare delle risposte ai propri sentimenti. P. S.: ho consigliato a diversi autori di PR di venire su Google Plus; pensaci!
  • Alessandro il 04/02/2014 00:15
    Ripensando a parole non dette, soffocate dalla lacrime. A volte il pensiero non riesce a tramutarsi in voce.

3 commenti:

  • karen tognini il 02/02/2014 20:58
    Splendida Francesco... con gocce di pianto io ti ho risposto
  • Anonimo il 02/02/2014 18:48
    Alle volte è un guaio pensare. Mi piace.
  • Giulio il 02/02/2014 17:57
    devi essere un dannato genio!!! bravo

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0