username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Spettri in gabbia

Arrestate il colpevole
d'ogni volto decomposto
dall'ossessione
che ammazza in una conta
interminabile.

Uno, due, tre...

Inizia la corsa
corpi da svuotare
corrono presi per mano
con le loro manie,
inciampano...

Quattro, cinque... sei

periscono e
rivive tremendo
lo spettro vacuo,
incatenato non intuisce
di poter scappare.

Sette, otto... nove

sbarre di ferro
dietro la quale s'intrecciano
le grida del nulla apparente.
Sono spettri in gabbia
che contano

ancora

dieci, undici, dodici...

 

0
1 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

1 commenti:

  • Fabio il 06/02/2014 01:37
    una conta in cerca del colpevole dei nostri pensieri, i fantasmi del nostro passato... almeno a me ha fatto pensare questo u. u

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0