PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Umane stoltezze

Mi disgustano l'inganno della guerra e
l'arrogante sopruso sul più debole,

la corsa alle carriere d'abili ruffiani,

il non rispetto.

Così la specie evoluta
inganna l'attesa
di una morte che nega e

mi scandalizza che ciò accada qui,
in sala d'aspetto.

 

1
7 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Nicola Lo Conte il 27/02/2014 11:37
    Gli essere che si autodefiniscono "umani", spesso si comportano come parassiti di un bellissimo pianeta, adoperando vigliaccamente ingiustizia e violenza per umiliare e sopraffare i mansueti ed i deboli.

7 commenti:

  • Ugo Mastrogiovanni il 14/02/2014 09:35
    Eccellente Augusto! Quelli che tu chiami la specie evoluta sono l'evoluzione distorta, l'aborto della natura umana e, purtroppo, non ce ne libereremo mai!
  • augusto villa il 13/02/2014 23:14
    Mah... Nicoletta...È ancora troppo "dichiarazione"... per essere una bella poesia... Non so... forse la ritocchero più avanti.. quando mi verrà...
    Grazie per il tuo commento, Nico!... Troppo buona!
    Abbraccione!
  • nicoletta spina il 11/02/2014 21:50
    Condivido il tuo sentire ma mai sarei riuscita ad esprimerlo con così belle parole e metafore e a farne vera Poesia!!
  • Alessandro il 04/02/2014 00:01
    La guerra è prima di tutto un inganno. L'illusione che nasconde soluzioni più pacifiche. Bella
  • Chira il 03/02/2014 18:50
    Vero, siamo tutti in sala d'attesa, viviamo aspettando la Vecchia Signora e nemmeno ce ne accorgiamo, come fossimo eterni. Tanto male per nulla... tanto bene sarebbe per tutti. Bei versi: tosti, veri e concisi.
    Chiara
  • danilo il 03/02/2014 17:47
    Leggera e ritmata, che tristezza la vittoria del bello della tua poesia, sul brutto che sta nella stessa..
  • gianni castagneri il 03/02/2014 17:23
    mi piace quel riferimento alla SALA D'ASPETTO... siamo tutti nella sala d'aspetto infatti, il debole, il forte, il potente e anche l'onnipotente... dovremmo ricordarcente tutti e sempre!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0