PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

ARSURA

Arida e brulla
è questa mia terra natia,
bruciata dal sole,
mentre attende, invano,
la goccia dal cielo
a temprare la zolla
riarsa dall'atavica sete.

 

0
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • Gabriella Salvatore il 02/12/2007 17:31
    poche righe, ma efficacaci, sei stato bravo
  • Riccardo Brumana il 16/10/2007 12:40
    la natura... fa sempre come vuole lei bella poesia.
  • Ugo Mastrogiovanni il 25/09/2007 15:33
    Versi telegrafici, precisi, completi e ben rimati.
  • sara rota il 13/09/2007 14:43
    Bellissima... si poteva intitolare anche siccità,... brutto male per le piante, le terre... bravo domenico, in poche righe hai dimostrato l'attaccamento alla tua terra.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0