username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

La scatola

la fioca luce
che dall'abbaino filtra
illumina
la scatola
con pizzi azzurri bordata
riposta nell'angolo più remoto
della soffitta.

Dentro
gelosamente custodito
tutto ciò
che ci donammo
in quel nostro tempo di follia
quando tu eri mio
e io tua:

la conchiglia
dalla forma strana
che sulla sabbia trovammo

gli orecchini
che mi donasti
per il compleanno

le appassionate lettere
su carta profumata
che ci scrivemmo..

e tante altre cose
che a stringerle fra le dita
mi donan ancora
una tenerezza infinita.

Fra esse però manca
il primo regalo d'amore
che ti ho donato:
di restituirmi il cuore
ti sei dimenticato...

 

2
7 commenti     5 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

5 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 08/02/2014 11:52
    Questo raggio di sole illumina i pensieri chiusi in una scatola foderata di nastri e pizzi. Le nostre gioie sono lì e qualcuno li disperderà al vento dopo che non ci saremo più. Ma quel cuore vagante nello spazio e nella memoria nessuno lo potrà distruggere mai perchè resterà prigioniero nella scatola del mondo dell'amore che anche se il sole si spegnesse continuerà ad emanare calore.
  • Vincenzo Capitanucci il 07/02/2014 08:49
    manca.. il più importante.. brava L'or..
  • Greca Cadeddu il 07/02/2014 07:14
    Stupendi versi a descrivere l'essenza di un amore indimenticabile. Complimenti
  • Anonimo il 06/02/2014 22:46
    Molto bella e profonda complimenti!!!!
  • Rocco Michele LETTINI il 06/02/2014 22:24
    La scatola dei ricordi... che non porta via il passato da la mente e dal cuore di chi ha donato la sincerità...
    Cotanta purezza fluisce da li tuoi profondi versi...

7 commenti:

  • Mario Olimpieri il 07/02/2014 08:24
    Teneri ricordi di un amore, suggeriti da quella poetica scatola.
  • Alessandro il 06/02/2014 23:21
    Regali scordati e gettati via. Piaciutissima.
  • Fabio Mancini il 06/02/2014 22:02
    Gradevole e sognante questa tua poesia autobiografica. La classe non è acqua! Ciao, sorellina! Fabio.
  • gianni castagneri il 06/02/2014 21:18
    semplice, bella, delicata!... peccato la rima finale "donato-dimenticato" che toglie un pochino di spontaneita' e sembra voluta. comunque bella!
  • Anonimo il 06/02/2014 19:41
    lor di una bellezza unica e la chiusa.. letta e riletta bellissima e dolcissima come te... tvb
  • AlfaCentauri il 06/02/2014 19:05
    però, loretta, sii buona. ciò che è stato donato con piacere non deve tornare indietro. se poi non è stato apprezzato... beh... non è un problema tuo.
  • Chira il 06/02/2014 19:03
    La tua semplicità è solo immensa poesia. Tvb!
    Chiara

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0