PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Osserviamo questa sera

Osserviamo questa sera increspata ancora
dagli ultimi bagliori che ombreggiano i fenicotteri.
Stormiscono veloci i riflessi degli stagni.
Il crepuscolo scende a rivoli sull'asfalto.

Osserviamo i contorni estremi dei canali
tra i lampioni e gli insetti dei cavalcavia.
Fissiamo la sabbia fino a palparne la minuziosa fragranza
fino a sgranarne il sapore solenne di sale.
Incorniciamoci nella sera, nell'ampiezza del suo respiro.
L'aria intanto blocca i profili dei canneti,
suoni senza corde allineate, e sfiora la misura
dello stupore ramificato e cupo delle tamerici.

Si appiattiscono gli zoccoli della brezza
e le onde pomeridiane pian piano si stingono.
Si avverte intorno come un vibrare sommesso di oscurità
che si inarca nelle reni delle montagne.
Ci sentiamo dentro un formicolìo immenso.

I particolari s'intrecciano sinuosi fra gli alberi
e più in là edifici e quartieri con le loro cantilene
e con spontanei riflessi d'acqua drappeggiano il tramonto.
Corolle di sole fuso da dietro le nubi
schizzano rapide verso il cielo e macchiano le stelle.

Precipita l'ostilità diurna in queste pennellate.
Stiamo sospesi come tinti di amnesia.
Antiquate dita sentimentali si sporgono titubanti
e annaspano in questo spazio.

 

l'autore Sergio Basciu ha riportato queste note sull'opera

Recuperata da un quaderno vecchio di "qualche" anno fa... è la descrizione delle sensazioni legate alla contemplazione di un tramonto sullo stagno che si trova ai margini della mia città... l'ho asciuga


2
4 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Caterina Russotti il 09/02/2014 10:19
    Davvero bella, versi così descrittivi, con immagini suggestive che sembrano pennellate che dipingono un quadro. Complimenti
  • Anonimo il 08/02/2014 21:40
    Originali versi molto intensi bellissima!!!

4 commenti:

  • Sergio Basciu il 09/02/2014 10:28
    Grazie... grazie a tutti
  • Alessandro il 08/02/2014 14:19
    Sospesi come tinti di amnesia. Alcuni versi contengono analogia azzeccatissime.
  • Anonimo il 08/02/2014 13:44
    Un poesia molto bella ricca di immagini suggestive sul tema del tramonto e dell'arrivo della sera con la sua quiete dopo " l'ostilità diurna".
  • gianni castagneri il 08/02/2014 13:00
    "precipita l'ostilita'diurna..." la calma della sera, magari di un giorno di sole... bella!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0