accedi   |   crea nuovo account

La telefonata

Ti chiede come stai la voce
insistente all'orecchio
ed è femminile o maschile
straniera all'accento.

Poi comincia a interrogare
se non chiudi per te peggio
domande su mille cose
per arrivare a un contratto.

Se abbocchi da pesce
ti ritrovi incastrato
e difficile è uscirne.

È la caccia al telefono
un tanto a premiare
chi disperato fa il colpo.

 

2
1 commenti     4 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

4 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Alessandro il 10/02/2014 19:31
    Il potere della voce non è da sottovalutare: al telefono non troviamo solo seccatori, ma anche furbi e furbissimi.
  • Caterina Russotti il 10/02/2014 18:16
    Concordo con quanto detto da Nicola. Bravo versi che rendono bene l'idea delle truffe telefoniche.
  • Nicola Lo Conte il 10/02/2014 17:15
    Molto realistica...
    Persone poco pagate, costrette ad ingannare per sopravvivere, in un mondo avido di vero amore.
  • Rocco Michele LETTINI il 10/02/2014 09:03
    Una telefonata malandrina che in tanti ci cascono... Apprezzato verseggio...

1 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0