accedi   |   crea nuovo account

Figghia di lu mari

La me terra
è figghia di lu mari

Pi specchiu teni auta la luna
e accorda la so' vuci cu lu suli

Occhi pizzuti e manu satalòri
ti parranu smurfiannu li paroli

La me terra
è un voscu di signali

È comu 'na canzuna nta lu scuru
spicata ntra lu reficu d'un sonnu

'Na crocchiula ca sarva nta lu cori
lu spinnu di chiantàrisi li ali.


La mia terra | è figlia del mare | Per specchio tiene alta la luna | e accorda la sua voce con il sole | Occhi profondi e mani ballerine | ti parlano traducendo le parole | La mia terra | è un bosco di segnali | È come una canzone che si acolta nel buio | fiorita dentro le cuciture di un sogno | Una conchiglia che conserva dentro il cuore | il desiderio di piantarsi le ali.


(Poesia indialetto siciliano)

 

0
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0