accedi   |   crea nuovo account

Quando in sala proiettano due film diversi

Quante volte ho sbagliato
preferendo
la voce del cuore

a quella più silenziosa dell'anima

il film del cuore
è un filmato
in formato
terrestre
a colori

romantico

facilmente comprensibile da tutti

l'ho quasi sempre visto in piedi
avvolto in nuvole di fumo
in quanto la sala era gremita
come i cinema di una volta

-ricordate
quando ancora di sera si usciva
si cenava al ristorante

e dopo aver fatto qualche passo parlando in allegria del più e del meno
si andava all'ultimo spettacolo -

quello dell'anima
mi sono informato
da qualche raro spettatore

eremita

che l'ha visto
in prima visione

in una cinema
fuori mano
di periferia

è
un film d'autore
celeste

muto
in bianco e nero

iperrealista
quasi irreale

allucinante

fuori dal tempo

non l'ho visto perché partendo dal centro della mia cecità mi sono addormentato in auto e sono uscito fuori strada

eppur avevo i biglietti già in tasca ed una compagna felice di vederlo insieme a me

 

5
6 commenti     4 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

4 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 12/02/2014 22:43
    Versi carichi di suggestioni, quasi un penetrare all'interno di luoghi dove si nasconde il mistero dell'esistenza... Geniale Vincenzo!!!
  • Caterina Russotti il 12/02/2014 16:49
    Un film dalla doppia vita... Momenti di vita vissuti con amore per poi passare alla completa apatia... Quasi ad avere una vita parallela... uno spaccato di vita che accomuna molta gente... Bravissimo Vincenzo...
  • rosaria esposito il 12/02/2014 15:42
    il secondo film è sempre per sparuti spettatori che, mentre guardano s'addormentano e vanno fuori di strada o di testa... e non si ricordano più niente, come non l'avessero mai visto
  • Rocco Michele LETTINI il 12/02/2014 06:38
    Sempre un pregno di sempre nuove emozioni che caratterizzano il pio della vita: il film d'autore, celeste, tenero, puro... il film che disseta due cuori con elisir ancor dolci... È QUESTO CHE NON LASCIA POSTI VUOTI NELLE SALE E BIGLIETTI IN TASCA DA STRAPPARE... È LA VITA CHE SCORRE... FANTASTICO COSTRUTTO - BUONA GIORNATA VINCE'

6 commenti:

  • Alessandro il 12/02/2014 22:30
    Riferimenti cinematografici molto apprezzati. Alla fine, dov'è la realtà?
  • Anonimo il 12/02/2014 15:52
    Una bellissima poesia sulle scelte che la vita ci pone, ricca di metafore e profondi significati. Bravissimo!!!
  • Tore Martino il 12/02/2014 15:42
    Sembra la trama di un film per la sua spiegazione un po' complessa ma intensa da raccoglierne il significato epocale!
  • Gianni Spadavecchia il 12/02/2014 15:05
    Mi sono piaciuti molto i versi che hai scritto e i concetti che hai voluto trasmettere. Ci sono tante scelte che spesso mettono alle strette l'essere umano e spesso si sceglie quella più rumorosa a quell'altra magari più silenziosa ma non meno importante.
  • karen tognini il 12/02/2014 09:17
    Bellissima poesia Vincenzo...

    Meravigliosa visione di un bianco e nero.. sfumato sapientemente di rosso acceso... il tuo cuore
  • loretta margherita citarei il 12/02/2014 04:31
    molto originale, belle significative metafore, bravo cap

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0