PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Ed io mi arrendo al mondo

Ed io mi arrendo al mondo,
quando sornione sbeffeggia
le mie mancate virtù.
Ed io mi arrendo al mondo,
perché non so capirlo,
non so affrontarlo,
rifuggendo ogni confronto.
Mille occhi che osservano,
nessuno sguardo puntato addosso;
conto ancora i miei difetti,
contando su di loro
per sposare la mia ombra.

 

1
1 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Alessandro il 12/02/2014 22:38
    Vero, a volte nessuno comprende il nostro valore, rimaniamo senza possibilità. Purtroppo la resa è proprio ciò che i disonesti vogliono da noi. Significativa anche la chiusa.
  • Rocco Michele LETTINI il 12/02/2014 14:28
    Una introspettività che sa di pigrizia... pur lamentata in diligente e riflessiva sequela... SERENO SIA, IL TUO SOSTAR NE LA CASA DI POESIE E RACCONTI, TRA I TANTI AMICI CHE CI COABITANO... IL MIO AUGURIO DI BENVENUTA...

1 commenti:

  • giusi il 12/02/2014 15:13
    ma grazie : ) onoratissima di questa accoglienza

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0