accedi   |   crea nuovo account

È quel criceto impazzito

L'orologio ha messo indietro le lancette,
forse aveva corso troppo avanti.
L'uomo con la borsa e la sciarpa,
la donna con il tacco e lo smalto
erano stati spazzati via
da camicie a fiori e gonne larghe.

Troppo in fretta verso il futuro
Che oggi è diventato passato
Che a volte non sembra esserci stato:
a guardare quegli sguardi vuoti;
quelle offerte oscene di baci e seni;
quella gelatina che unge i capelli.

E ascoltare un inno improvviso,
e afferrarsi il viso con lo sgomento
di chi da questi miti
si credeva non più dentro.
La storia dell'uomo è una ruota
Di plastica trasparente e linda.

L'uomo umano anche donna
è quel criceto che corre impazzito
a riprendersi indietro
quel dolore arretrato
che una generazione
aveva saltato

 

l'autore silvia leuzzi ha riportato queste note sull'opera

Questa poesia è una riflessione sull'evoluzione o meglio involuzione del pensiero umano


2
3 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • frivolous b. il 13/02/2014 14:24
    veramente forte come un pugno allo stomac... anzi al cuore! Complimenti!!!
  • Alessandro il 12/02/2014 22:29
    Siamo noi che, follemente, continuiamo a correre sulla stessa ruota. Bellissima e attuale.

3 commenti:

  • silvia leuzzi il 14/02/2014 09:22
    Grazie Fri sono contenta ti piaccia bacini
  • silvia leuzzi il 13/02/2014 08:28
    Grazie Alessandro sono felice che tu l'abbia trovata attuale. Per quanto riguarda Teresa, sei forte amica mia e sono davvero contenta che ti sia piaciuta questa mia. Un bacio a tutti e due e grazie ancora di aver lasciato un segno della vostra lettura, ve ne sono grata
  • Teresa Tripodi il 12/02/2014 21:58
    Era una vita che non entravo su PR e che non commentavo... ma questa tua Silvia è davvero forte... dopotutto a che serve avere la tartaruga sulla pancia se si ha un criceto nel cervello

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0