PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

La pesantezza non sorride

La pesantezza non sorride.
Le sue qualità migliori sono
la serietà,
perchè non si scherza col dolore e la morte,
la solidità,
bisogna che il faro resista alle tempeste,
la forza,
per non farsi schiantare dai colpi della sorte.
Chi si carica sulle spalle qualcuno più debole
lascia impronte più profonde.
È tutto molto ragionevole
ma quando incrocio il mio diavolo
lo vedo serio, solido, forte.
Le prigioni dell'orgoglio, dei sensi di colpa,
delle abitudini, dei formalismi
hanno la cifra della pesantezza.
Sono come muri pericolanti che puntelliamo
ma questo è niente,
dobbiamo anche scavalcarli.
È un po' come una gabbia irta di punte
rivolte all'interno e aperta in alto
che ci costruiamo intorno e ci immobilizza.
L'unica via d'uscita è la leggerezza.
Buttare via la zavorra e alzarsi in volo.
Le farfalle e le bolle di sapone
hanno i colori della felicità.
Ciò che è leggero ha grazia, agilità,
certamente un po' di follia
come c'è un grano di pazzia nell'amore
e un seme di ragione nella follia.
E poi ride, si fa beffe delle convenzioni,
degli schematismi, delle opinioni,
non si fa pietrificare dalla Medusa
a cui Perseo riuscì a tagliare la testa
sostenuto dal vento e dalle nuvole.
Leggero è lo slancio per non sprofondare,
il balzo verso i territori della bellezza
fermandosi in tempo
per non sconfinare nella superficialità
e nella frivolezza.
Leggera in fondo è la vita
che ci trova impreparati
perchè ogni minuto ha il suo irripetibile gusto
ed è disperato cercare di dare un senso
a qualcosa che sfugge, che non puoi afferrare.
La vita è' fugace, folle, imprevedibile,
non si lascia ingabbiare
perchè si sa,
leggerezza fa rima con gentilezza
persino con amore
ma non con etichetta.

 

1
1 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 13/02/2014 09:13
    Un verseggio stupendamente riflessivo... Non resta che meditarlo... IL MIO ELOGIO E LA MIA SERENA GIORNATA...

1 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0