accedi   |   crea nuovo account

Per scordare

Tutto mi crolla addosso
fuori e dentro di me
un mondo di papiri onirici

mi fai male
male
male
mi fai male

mentre mi batti nelle vene
un rullo di tamburi
uno strano beat
come osi violentare le mie bianche notti?
Il tuo volto così nitido...
dovrei ringraziarti per i bei tempi andati?
o per quell'unica malchiavata?

Ti voglio
ti vorrei rincontrare
ti odio
ti odio
ti odio
violentemente
questo solo perché ti ho tanto amato

troppi pochi quattro giorni per uno scambio d'anime
troppo pochi sette anni per scordarmi di te...

 

2
2 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Caterina Russotti il 14/02/2014 18:36
    Amore e odio che si alternano in questi tuoi bei versi. Piaciuta
  • Alessandro il 14/02/2014 14:43
    Non sono un sostenitore delle troppe anafore e del verso libero, ma la strofa centrale mi è piaciuta molto: nostalgia e risentimento mescolate sapientemente.

2 commenti:

  • augusto villa il 16/02/2014 23:45
    Si... Un odioso tarlo... enrato nel sangue... Ma che bel tarlo però! ..
    Mi batti nelle vene... ti voglio... violentemente ti odio. ..
    Questi versi... di forte intensità... uniti agli ultimi due.. sono l anima di tutta la poesia...
    Bella, rende bene l'idea.
  • loretta margherita citarei il 14/02/2014 18:23
    quanta passione x lei ancora, piaciutissima

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0