username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Careggi

Quello che la gente non vede
È una ballerina bendata nella stanza

Sul parquet laminato dell’ospedale
Dove dondola il sorriso del vento

Dove un bacio è come un raggio di sole
Fra le sbarre che dividono lo sguardo.

Quello che la gente non vede
Sono le vite degli altri
Qui

In un angolo dove lotta il dolore
Fra le lenzuola bianche e le ferite

Fra gli occhi lucidi che corrono sui muri
Nel loro cielo
Mentre cade il tramonto.

Quello che la gente non vede
Sei anche tu
Claudia

Mentre cammini come un fiore nel deserto
Nella follia di questo tempo di sale

Mentre ti chiudi nelle tue rapide labbra
Ed i silenzi sono gli aghi
Di un dottore.

Ma quello che la gente non vede
Anche qui
Fra le bambole spogliate nei letti
La fronte bagnata di sogni
Che più nessuno crede

Nel buio che confonde le sirene
E la nostra anima
E il tintinnio delle stelle nella notte

Quello che la gente non vede siamo anche noi
Claudia
Vetri nella pioggia qui a Careggi

Con i vestiti sul filo del trapezio

E la morte

Sempre l’ultima

Ad amare.

 

0
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • Anonimo il 26/02/2012 20:02
    stupenda. davanti ad un affetto espresso con tanta onestà, con tale sincerità, si può solo tacere e goderne
  • Tony Golfarelli il 28/04/2011 10:40
    un momento delicato descritto in modo piacevole,,,,,,,,,,,, complimenti
  • Anonimo il 05/01/2011 09:17
    molto bella mi hai fatto venire i brividi!
  • laura cuppone il 14/09/2007 00:11
    brividi...
    commovente, profonda, molto toccante.. purtroppo vera...
    Bellissima
    complimenti!!!(un pensiero per Claudia)
    ti darei un 10!
    ciao L

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0