PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Dal vetro all'indietro

Chiuso in mezzo alle vetrate
da specchi liquidi indietro alle mie giornate.

Schianti e pianti,
così come la pioggia il sole scorre
corre inviolato il tramonto
tra il viola in cielo scie di vene rosse,
vivo il tamburo estasi da percosse

con all'ombra la sagoma di quei monti accesi
dalla verde brezza presto in blu la notte
torrenti di stelle,
luccichio che tanto attesi.

 

1
2 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Sergio Basciu il 17/02/2014 06:51
    Bella scelta di immagini e parole... mi piace la musicalità, il ritmo e il caleidoscopio di sensazioni che suscitano in chi legge... ciao
  • Vincenzo Capitanucci il 17/02/2014 06:44
    bravissimo Simone.. molto bella... da chiusi.. dietro a vetri di pioggia... a torrenti di stelle...
    ...
    tambureggianti estasi...

2 commenti:

  • Alessandro il 18/02/2014 23:24
    Leggo sempre con interesse i tuoi lavori. Questo sembra un tumultuoso quadro impressionista.
  • Tore Martino il 17/02/2014 00:23
    Un bel testo che mi piace bravo.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0