PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Avete mai visto sotto un lampione l'ombra di una bambina piangere

Prima che calasse
il calesse del sole
vennero
all'uscita della scuola

genitori e parenti

a prendersi tutti i bambini

Lei
la lasciarono sola

tristemente ad aspettare
su un marciapiede
di pianti

malgrado
facesse
per farci piacere
tutto quello che facevamo noi

fu abbandonata a sé stessa

e
non fu

una disattenzione affettiva da parte di qualcuno

ma un vero
e totale

voluto oblio

Lei
era nata
da una fiaba d'amore

era figlia
di un vecchissimo lampione
e
di una stramba illusione

passata lì per caso
una sera

a donargli
qualche gemma a fiorire

proiettandosi
con gioia

nella squallida luce del suo spoglio giardino

 

4
4 commenti     5 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

5 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 18/02/2014 15:47
    Quasi una favola dove la fantasia trionfa!
  • Anonimo il 17/02/2014 22:03
    Anima in versi prende per mano il lettore attraverso un sentiero che conduce all'interno del sè, là dove un'alchimia di parole e concetti da meditare si fa poesia... Meravigliosa Vincenzo!!!
  • Anonimo il 17/02/2014 09:18
    Una commovente fiaba ( uso questo termine dolce per me)in cui c'è il monito a lasciar crescere le proprie illusioni, anche se bistrattate da chi le odia e le calpesta. Ci sono le buone illusioni e le false, sospette illusioni, che non devono realizzarsi mai.
  • Rocco Michele LETTINI il 17/02/2014 07:17
    Straordinaria poesia che lascia meditare su quanto ignoriamo senza portare alcun sollevio a chi sorridere non puo'...
  • Anonimo il 17/02/2014 04:10
    Molto evocativa questa tua Vincenzo... complimenti, sempre geniale.

4 commenti:

  • Anonimo il 17/02/2014 22:03
    Anima in versi prende per mano il lettore attraverso un sentiero che conduce all'interno del sè, là dove un'alchimia di parole e concetti da meditare si fa poesia... Meravigliosa Vincenzo!!!
  • Anna G. Mormina il 17/02/2014 15:44
    ... dolcissima poe-fiaba... dall'Amore può nascere gioia, anche dolore,... ma è sempre un sentimento scaturito dall'Amore... grazie Vincenzo!
  • Anonimo il 17/02/2014 10:04
    Non bisogna trattar male i sogni e le illusioni anche se non si avvereranno mai! Commovente ed intensa lirica!
  • anna rita pincopallo il 17/02/2014 08:47
    BRAVISSIMO POESIA MOLTO BELLA

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0