PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Niente ipocrisia

Ora si vede il fondo,
sporco d'opaca tristezza
nascosto su faccia ridente
mostrato da occhi lucenti.
Lucenti per un sol momento
Davanti lo specchio di casa
Il resto non è più un lamento
ma consapevole scelta d'attesa.
E forse è qui che m' aspetta,
che smetta di esser la vittima
convien forse il giorno rifuggere
che far della vita una lenza.
Poche parole da dentro
molte vorrebbero uscire
tengo il fermaglio del tempo
che ultimo vuole morire.
Se uno ha capito mi chiami
o aspetto il prossimo numero
nel mentre far finta di niente
e ridere estraneo al demente.

 

0
0 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0