accedi   |   crea nuovo account

Tu fanciulla

Il mio sguardo pallido
a Te,
che ivi indelibata
erma nel tatto
il tuo triste cuore
spaventava le mie mani

La fretta
presso il tuo camino
come gazzella silenziosa
come l"allor
nel piaggi verdi
come io
con speranza
rimasta nel casetto

Tu,

fanciulla cigno mentre vivi
tu, diamante grezzo
tu, desiderio mio
mai realizzato

Avaro io,
perche ti vuole ancora!

 

3
3 commenti     4 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

4 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Ferdinando il 08/06/2016 11:16
    molto bella... complimenti.
  • Anonimo il 08/03/2014 16:34
    La passione agita il tuo cuore che è puro di sentimento.
    L'avarizia, però, deve diventare generosità.
  • Rocco Michele LETTINI il 19/02/2014 03:35
    Piace il tuo diligente metaforizzare... Poesie che lasciano a l'emozione... LA MIA LODE.
  • Alessandro il 18/02/2014 22:58
    D'ispirazione classica nel lessico, ottime le metafore (cigno e diamante grezzo).

3 commenti:

  • Nicola Lo Conte il 16/04/2014 20:37
    Immagini davvero belle e tenere!!!
    Complimenti...
  • Nicola Lo Conte il 19/03/2014 19:31
    Bella..."il tuo triste cuore
    spaventava le mie mani" ... "Tu,

    fanciulla cigno mentre vivi
    tu, diamante grezzo
    tu, desiderio mio
    mai realizzato"
    Grande delicatezza e rispetto per una fragilità che può sbocciare in mille fiori.
  • karen tognini il 02/03/2014 10:17
    Molto molto bella... bello stile... complimenti

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0