accedi   |   crea nuovo account

Fantasiose camere

Incassato, come Pietra preziosa Marzolina

Nel solco d'un desiderio sognato,
sicuramente lì, dove le lacrime del cielo
affidano le sue viscere alla notte

e i suoi gomiti, sgretolati da smisurato indugio.



In aree di fantasiose camere
rifilo il tuo breve tempo, fra tre strofe,
un sonetto e due parole.


L'occhiata all'istante di transito

sul viale, d'esistenza, d'uscio
è intenso l'affanno che zampilla

nel giaciglio dell'emissario,
dove soggiorna e
ombreggia
come piumaggio di gabbiani svagati.

 

1
1 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 19/02/2014 03:43
    Solo la fantasia a volte riesce a trasmetterci istanti che rallegrano il nostro io... PIACIUTA NELLA SUA SEQUELA... ANCHE SE CERTI DESIDERI RESTAANO SOLO ILLUSIONI... E LA VITA SI VESTE DI AMAREZZE...
  • Anonimo il 19/02/2014 00:04
    Ci sono troppi riferimenti direi quasi "lagunari". Forse un fiume che scorre e che crea fantasiosi paesaggi nel nostro io. Insomma un bel tema per una prova di assunzione in un posto dove la fantasia è necessaria per creare composizioni scenografiche.

1 commenti:

  • Alessandro il 18/02/2014 23:11
    Molto visionaria, una solitaria astrazione fra quattro mura.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0